Virus del mosaico delle cucurbitacee (CGMMV)

Cucumber green mottle mosaic virus (CGMMV) è l’agente che causa il mosaico delle cucurbitacee, tra cui anguria, melone, cetriolo, lagenaria. È diffuso in Europa e Asia, ed è classificato come patogeno da quarantena in Israele.

Il virus, appartenente alla famiglia dei Tobamovirus come i virus del mosaico del tabacco (TMV) e del pomodoro (ToMV), si trasmette mediante inoculazione meccanica, attraverso:

  • il contatto tra piante sane e piante malate (anche a livello radicale),
  • le operazioni colturali (tra cui l’innesto),
  • i residui di piante infette nel suolo,
  • le piante spontanee infette,
  • il polline,
  • il seme infetto.


Le piante infettate dal virus CGMMV possono presentare sintomi quali: riduzione della crescita, mosaico fogliare leggero, macchiettature fogliari di colore verde chiaro, decolorazione delle nervature; raramente si presentano deformazioni evidenti delle foglie.
Le piante nate da seme infetto possono non mostrare alcun sintomo fino a fine ciclo, ma i frutti prodotti presentano decolorazione e alterazione della polpa, inficiandone la commercializzazione.

La pericolosità di tale virosi risiede nella sua propagazione attraverso il seme infetto, nella presenza di piante infette con sintomi leggeri o completamente asintomatiche e nella facilità di diffusione del virus attraverso il contatto tra piante sane e piante malate, sia accidentale che tramite le normali operazioni colturali e l’innesto.
Per tali motivi, l’unica arma efficace per la prevenzione dell’infezione è il controllo della sanità del seme e dei semenzali.

Verdelab effettua analisi per la presenza del virus CGMMV su piante e seme mediante analisi ELISA.